Alpaca e piedi freddi 2

Continua il post Alpaca e piedi freddi 1

Per me, cittadina da sempre è iniziata un'avventura.

L'unico “verde” di cui ho ricordo erano i gerani di mia mamma sul balcone. “Misto pascolo primo taglio”? “Erba medica”? Come prego? Parole mai sentite in vita mia. Oggi posso dire di amare pazzamente il profumo del fieno, ho imparato che l'erba dei prati non è tutta uguale e che un animale può fare breccia nel tuo cuore anche se non ha mai varcato la porta di casa o dormito nel letto insieme a te. L'alpaca non fa le feste gioiose di un cane e non si struscia con la dolcezza di un gatto, eventualmente, dopo averti tenuto d'occhio per un intero anno, si farà fare qualche grattino sul collo, forse. Vive all'aria aperta nel suo recinto ed è molto importante che i suoi spazi siano rispettati da noi. Anche se lontano dalle nostre “coccole” e dalle mura casalinghe, vi garantisco che l'alpaca vi conquisterà tanto quanto un cane, un gatto o un qualsiasi animale domestico. Alcuni sono catturati dai suoi grandi occhi scuri, altri dal suo aspetto “fluffy”, altri ancora dalla docilità del suo carattere. Personalmente trovo che sia un animale buffo ed elegante, timido e coraggioso, simpaticissimo e austero, un mix che mi ha davvero stregato fin dal primo momento.


Devo ammettere però, che la primissima immagine che ho di un alpaca è il suo grande e tondo...sedere! Nulla di nobile direte voi, eppure quella rotondità di pelo era incantevole. L'animale che stavo guardando si è poi girato e ha svelato tutta la sua bellezza: il lungo collo, gli occhi dolci e un fiero portamento.

Molto spesso mi chiedono: “ Come? I tuoi alpaca sono due maschi? E perchè non hai preso un maschio e una femmina?” . Le persone hanno molto, moltissimo da imparare su questo animale, me per prima. Mesi e mesi di ricerche, di pressanti interrogatori fatti all'allevatrice di cui sopra e di visite presso alcuni allevamenti italiani sono serviti molto a chiarirmi le idee. E così ho deciso di iniziare la mia avventura in modo “soft”, prendendo due maschi castrati e imparando a prendermi cura di loro, lasciando da parte, per ora, un programma di allevamento standard, che prevede monte, nascite e cura dei piccoli.


Soft. Sicuramente avere solo due animali non è impegnativo come un gregge più numeroso, ma vi assicuro che due giovani alpaca maschi riescono a catturare la tua attenzione in tanti e altrettanti modi. Giovani e pieni di energie, giocano, lottano, corrono, saltano, bisticciano per un filo d'erba e poi fanno la pace andando insieme a fare la cacca. A volte sono una placida coppietta, altre volte due lottatori che si contendono il titolo mondiale. Come dice la mia allevatrice di fiducia: “ So' ragazzi!”. Felice della mia scelta mi godo tutti i giorni il loro show e spero che crescendo non perdano mai la loro spensieratezza.

 

“Piedi al caldo”. Non so se con questa frase mio nonno intendesse dire di prendere due alpaca e fare da sé i calzettoni. Forse no, però amava “il fare”, amava le fibre naturali e sono sicura che un sorriso lo starà facendo, soprattutto vedendo due alpaca marroni brucare intorno a quella che, una volta, era casa sua.